Marmellata di peperone rosso (e peperoncini!)

Ragazzi! Recentemente ho inanellato una serie di insuccessi in cucina che non mi capitava da un po’…
Ho cominciato dal tentativo di riprodurre i pizzicotti di pasta di mandorle di cui faccio indigestione ogni volta che vado in Salento. Ho scoperto che il mio frullatore non è abbastanza potente per ridurre le mandorle in polvere, quindi ho ottenuto dei brutti ma buoni alla mandorla anziché alla nocciola.
Siccome sono brutti, non ve li faccio manco vedere!

Ho continuato con la ricerca di una buona torta con le pesche. Qui le coltivano in una zona poco ad ovest di Austin, la capitale del Texas. Quando è stagione, organizzano anche queste cose molto americane che te le vai a cogliere da solo… in ogni caso, i supermercati ne sono pieni ed io volevo farci un dolce. Ho provato questa ricetta, ma sono rimasta grandemente delusa.
Anzi se avete una ricetta che volete condividere con me, vi ringrazio anticipatamente!

Infine, sono rimasta affascinata dal banco dei peperoncini al Central Market, che qui la vicinanza con il Messico si fa sentire ed al supermercato si trovano tutti i tipi!
Mi ricordo che una volta la mia amica Alessandra ci aveva offerto della marmellata piccante di peperoncini e la volevo rifare.
Al primo tentativo ho messo circa 800 gr di peperoncini piccanti vari e, nel tentativo di mitigare la piccantezza, 1100 gr di peperoni rossi. Immaginate come ci sono rimasta male quando, una volta cotta la marmellata e fatti i vasetti, stavo leccando l’imbuto da conserve ed ho scoperto che la marmellata non era per niente piccante!

Devo ammettere che ci ho messo un po’ a smaltire la delusione, ma, seppur non piccante, quella che a questo punto dovremo chiamare marmellata di peperone rosso è buona davvero!
E’ eccezionale sui formaggi, a me piace particolarmente sugli erborinati. Ed ha un colore fantastico!
IMG_0124

MARMELLATA DI PEPERONE ROSSO

Ingredienti, per 6 vasetti da 200 ml:
800 gr peperoncini piccanti vari
1100 gr peperoni rossi
zucchero
sale
50 ml aceto

Istruzioni
Dopo aver lavato ed asciugato i peperoncini, indossare i guanti di plastica per eliminare il picciolo ed i semi; poi tagliarli grossolanamente a pezzi.
Ripetere il procedimento per i peperoni rossi.
A questo punto pesare i peperoni puliti: io ne avevo circa 1680 gr, perciò ho preso la metà di questo peso (840 gr) di zucchero.
In una pentola riunire i peperoni, lo zucchero, un pizzico di sale e mezzo bicchiere d’aceto.
Portare a bollore e mescolare occasionalmente. Dopo circa 1 ora e mezzo frullare il tutto e rimettere la marmellata sul fuoco finché la consistenza della marmellata non è ottimale.
Io uso il metodo del piattino da caffè in frigo, come si faceva nell’antichità, e mi ci è voluta un’altra oretta per raggiungere la consistenza desiderata, però io avevo dei peperoni provenienti dal Canada… in Italia potrete trovare facilmente qualcosa di meno acquoso!
Invasare e sterilizzare i vasetti, completamente sommersi in acqua, per 20 minuti dal bollore.

Considerazioni
Io credo che la marmellata non sia piccante perché ho tolto i semi ai peperoncini.
D’altronde, non è che i semi si possano lasciare… o sì?
La prossima volta credo che utilizzerò solo peperoni rossi ed aggiungerò polvere di peperoncino secco alla marmellata già cotta, prima di invasare. Funzionerà?

IMG_6429

Orecchiette / Comments

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s