Ma vi ho detto che ora vivo in Texas?

Texas

In uno dei miei ultimi posts, avevo detto che stavo per lasciare il Canada per quella che allora speravo sarebbe stata “solo una breve tappa verso la prossima destinazione”.
Con ciò intendendo che speravo di tornare in Canada il prima possibile e trovare un lavoro da ingegnere chimico a Calgary.
Questo proposito si è rivelato intempestivo, come minimo, essendo le nostre vite così dipendenti da prezzo del petrolio, ed essendo questo prezzo in caduta libera da giugno 2014. E quindi sono tornata in Italia, ed una delle conseguenze è stata che non ho più avuto il tempo di curare il mio blog, perché trovare questo tempo è incompatibile con lo stile di vita che si fa in Italia.
Ma poi, dopo poco più di un anno, è arrivata quest’opportunità di trasferirsi a Houston, Texas, USA.

Houston skyline
Io non ho mai pensato a me stessa come ad una persona che possa vivere in un posto con le palme, o un posto dove c’è necessità di accendere l’aria condizionata a Natale… diciamo che il contrasto con il Canada non potrebbe essere più stridente.
Giusto la scorsa settimana, abbiamo fatto le prime pagine dei giornali (qui in USA, e nel resto del mondo… in Italia invece i telegiornali erano troppo occupati a chiedere a Gasparri cosa ne pensasse del referendum sulle trivelle…) con una pioggia eccezionale che ha portato ad un’altrettanto eccezionale alluvione della città.
Ma devo dire che, clima a parte, il Texas sembra un gran bel posto dove vivere, e soprattutto devo ammettere che amo davvero la mia nuova città: Houston ha tutto, è solo che non le piace sboroneggiare come fanno invece altre città americane, New York in testa!
E siccome su questo blog ci interessa soprattutto il cibo, vi dirò che ho anche scoperto che Houston è al 5° posto della classifica del Washington Post delle città dove si mangia meglio, e che in effetti anche io ho già adocchiato almeno una dozzina di posti che voglio provare, tra ristoranti, bar e food trucks.
Ma quello che è ancora più sorprendente, è che questa non è una città turistica, come la mia Roma, o Parigi o San Francisco… quindi tutti questi ristoranti sono per gli indigeni, i locali!
Che io abbia trovato il mio posto nel mondo? Assaggiare per credere!

Animal symbol of Texas

Animal symbol of Texas

One response to “Ma vi ho detto che ora vivo in Texas?

  1. effettivamente mi era arrivata la notizia…. e sono davvero molto contenta che ti trovi bene! certo, in questo post manca il riferimento a quanto ti mancano le amichette in italia!

Orecchiette / Comments

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s