Taste of Portugal

Nell’estate del 2007, io & C siamo andati in vacanza in Portogallo.
Abbiamo mangiato benissimo praticamente ovunque, oltretutto a cifre davvero irrisorie.
Mi ricordo una sopa de peixe a Figueira da Foz… e quando dico che me la ricordo intendo dire che le mie papille gustative ancora ne sentono il sapore! Mi ricordo un bife de atum com cebolada a Evora… Mi ricordo un maialino arrosto a Guarda…
Quello che invece mi ricordo di aver trovato su ogni menu di ogni ristorante di ogni città è il caldo verde, che dunque deve essere IL piatto tipico del Portogallo.
Il caldo verde è una semplice minestra di patate e couve (cavolo) con aggiunta di chorizo.
Io & C siamo appassionati di zuppe, e questa in particolare è perfetta: pochi ingredienti sapientemente dosati, collaudata da una tradizione contadina secolare… comfort food all’n-sima potenza. Per farla breve, il caldo verde era sulla mia to-do list da un pezzo!
Cercando sui miei 2 libri di cucina portoghese , scopro però di avere un problema: in Italia non si trova il cavolo giusto, il kale . O per lo meno, io non sono stata in grado di trovarlo!
Le varie versioni italiane che avevo esaminato alla ricerca di sostituti proponevano il cavolo nero oppure la verza, ma avendo assaggiato l’originale sapevo che il sapore non sarebbe stato quello giusto… ci avevo rinunciato, anzi avevo già una mezza idea di usare la nostalgia da caldo verde come pretesto per tornare in Portogallo!
Immaginate la mia commozione quando qui in Canada invece ho trovato del meraviglioso kale biologico al supermercato!

IMG_8435
Perciò, visto che qui la sera una zuppetta calda comincia a fare piacere, mi sono messa all’opera.

CALDO VERDE

Ingredienti, per 4-6 persone:
100 gr chorizo
1 cipolla
6 patate medie
2 spicchi d’aglio
acqua (circa 2 lt)
300 gr di cavolo (il kale di cui sopra)

Procedimento
Preparazione: pelare le patate e farle a pezzi: la dimensione non è importante, tanto dopo andranno frullate, l’importante è che siano tutte di dimensioni simili, in modo che si cuociano nello stesso tempo; tritare la cipolla; tagliare a fette il chorizo, diciamo 5 mm abbondanti di spessore.
Scaldare 4 cucchiai di olio in un tegame capiente, poi aggiungere le fette di chorizo facendole rosolare. Dopo un paio di minuti spostare le fette di chorizo in un piatto, scolandole bene e nello stesso olio cuocere la cipolla, a fuoco moderato, finchè sia morbida e trasparente.
A questo punto aggiungere l’aglio e le patate a tocchi: mescolare per insaporire, poi coprire il tutto con l’acqua.
Mentre le patate si lessano, lavare il cavolo e tagliarlo a striscioline sottili.
Quando le patate sono cotte, lasciar raffreddare la zuppa fino a quando si possa frullare con il frullatore ad immersione.
A questo punto, se avete dell’autentico chouriço portoghese, o anche del chorizo spagnolo, lasciate da parte una fetta per ogni commensale e frullate il resto assieme alla zuppa. Noi qui avevamo dell’ottimo (?) imitation chorizo canadese, quindi l’abbiamo frullato tutto.
Rimettere la zuppa sul fuoco, aggiungere il cavolo a striscioline e riportare ad ebollizione: non appena il cavolo è cotto, regolare di sale e di pepe, se piace.
Servire con una fetta di chorizo come guarnizione.

Orecchiette / Comments

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s